Perdere un figlio è il dolore più atroce per un genitore.

Non importa cosa sia successo – che si tratti di un incidente, una malattia o un infortunio – nessuna madre o padre dovrebbe mai dover seppellire un figlio.

Ora immaginate quanto peggio possa essere se a provocarne la morte è stato un semplice errore. Non osiamo neppure pensarci.

Sfortunatamente, questo orrore è accaduto ad Ali e Derek Dodd quando hanno lasciato il loro bambino di 11 settimane in un asilo nido.

Ali Dodd non voleva lasciare suo figlio appena nato con degli sconosciuti così presto. Dopotutto il bambino aveva solo 11 settimane.

Ma doveva tornare al lavoro perché le bollette non si sarebbero pagate da sole.

Con suo marito, Derek, avevano scelto un asilo nido molto noto per il loro prezioso neonato.

Il 6 aprile 2015, i Dodd avevano lasciato il figlio all’asilo nido per la sesta volta.

Non sapevano che poche ore dopo le loro vite sarebbero cambiate per sempre.

Questo è il genere di cose che nessuna madre dovrebbe mai dire, ma ora Ali vuole parlare del fatidico giorno in cui il suo mondo è stato distrutto.

“Lei ( la donna che gestiva l’asilo nido) mi chiamò dicendo:” Ali, vieni, presto. Non so cosa sia successo! L’ho messo nel seggiolino per un riposino e quando sono tornata da lui per prenderlo, era blu. ”

Ali e Derek non dimenticheranno mai il momento in cui si sono resi conto che Shepard non c’era più.

Inoltre, come se lo shock e la travolgente perdita del figlio non fossero abbastanza, la famiglia è stata costretta ad accettare il fatto che la morte del piccolo Shephard avrebbe potuto essere evitata.

È stato un errore che non doveva accadere!

Secondo Us Weekly , la causa ufficiale della morte di Shephard è stata l’asfissia posizionale. Il bambino era stato fasciato e lasciato solo per il suo pisolino, legato in un seggiolino.

La testa di Shephard si era chinata sul petto mentre dormiva, privandolo dell’aria, perché non aveva i muscoli per sollevarla.

Le autorità avevano già ricevuto lamentele da altri genitori riguardo alla donna che gestiva l’asilo.
Era già stato detto che i suoi metodi erano pericolosi quando i bambini riposavano sotto la sua supervisione.

“Non è stato un incidente”, dice Derek, il papà.

“Sapeva che un seggiolino non è un posto adatto per dormire e lasciare un bambino incustodito per due ore senza sorveglianza, è un tempo troppo lungo. ”

La donna al momento non è stata accusata di alcun crimine, ma il caso Shephard è ancora aperto.

I genitori hanno cercato di affrontare il dolore nel miglior modo possibile.
Hanno trascorso gli ultimi tre anni della loro vita onorando il loro bambino, parlando apertamente della tragedia. Il loro obiettivo è diffondere la terribile esperienza in modo che nulla di simile accada di nuovo.

La loro speranza è che nessuna famiglia sperimenti queste stesse sofferenze. Attualmente stanno lavorando per educare i genitori e gli operatori sanitari sull’importanza degli accessori sicuri per i bambini.

La coppia ha chiesto allo Stato di imporre standard più severi agli asili nido e alle scuole dell’infanzia.

Parte del loro lavoro è stato quello di introdurre la Shepard’s Watch, un’organizzazione che insegna alle persone le norme di sicurezza per i bambini.

“La morte di Shepard non può restare senza senso”, dice Derek.

Tenete il bambino al sicuro

Ricordate che i seggiolini auto sono progettati per proteggere i bambini durante la guida. Non c’è alcun problema nel far addormentare il bambino su questi sedili, ma è necessario prestare attenzione alle loro posizioni. Come per ogni cosa, è importante leggere sempre le istruzioni di sicurezza.

Se avete un seggiolino auto che rispetta gli standard richiesti, assicuratevi che sia posato sul pavimento quando vi lasciate un bambino in casa e non su un tavolo o un letto.

È estremamente importante che li usiate correttamente.
La regola più importante, secondo Anna Strandberg , specialista in sicurezza dei bambini presso l’Agenzia dei consumatori, è che non lasciate mai il bambino incustodito quando è lì.

È inaccettabile che dei bambini muoiano a causa di negligenza e semplici errori.

E come sottolineano i genitori di Shepard: ogni bambino merita di svegliarsi.

Condividete per aumentare la consapevolezza sulla sicurezza dei bambini.
È importante diffondere il messaggio sui rischi dei seggiolini!

SHARE