Questa è la storia di Kelsey, una ragazzina di 13 anni, che nel giorno del suo compleanno voleva cambiare look e fare le treccine.

Christine Johnson, sua madre, decise di portarla dal parrucchiere per regalarle quello che desiderava e scattò anche una foto dove sorridono entrambe.

Kelsey era molto felice con i suoi nuovi capelli, ma sfortunatamente, pochi giorni dopo, trascorse la notte con il padre in casa della matrigna e subì un grande trauma.

Il padre e la matrigna di Kelsey le tagliarono i capelli, facendola vergognare, rattristare e desiderare di nascondere il suo viso. Non aveva più i suoi lunghi e splendidi capelli, ma un taglio molto corto e molto irregolare.

Secondo la zia di Kelsey, il padre e la matrigna della ragazza, le hanno tagliato i capelli vedendo le recenti pettinature usate da ragazzi definiti sbandati e perché “tutte le azioni hanno conseguenze”. Sono stati piuttosto infastiditi dal nuovo look di Kelsey e hanno deciso di tagliarle i capelli come forma di punizione.

Ma alla fine pagheranno loro le conseguenze del gesto crudele : denunciati dalla madre della ragazza, sono stati sospesi senza stipendio, dal loro lavoro di vigili del fuoco.

Secondo la madre di Kelsey, il loro obiettivo era quello di umiliare l’adolescente.
Tutti erano molto indignati per l’atteggiamento di suo padre, e i servizi sociali della Contea di Wood, hanno deciso di aprire un’indagine contro l’uomo e la matrigna della ragazza.

Certamente i capelli di Kelsey cresceranno di nuovo, ma il trauma che ha subito lascerà segni per molto tempo.

Speriamo che giustizia sarà fatta.
Cosa ne pensate? Sembra anche a voi una crudeltà immotivata nei confronti di una ragazza così giovane?

Lasciateci i vostri commenti e condividete!

SHARE