Storie

L’albero sacro alle fate, In Irlanda, fa deviare un’autostrada. Il fairy bush è salvo grazie ad uno scrittore irlandese

L’amore per l’ambiente e per le proprie tradizioni salva l’albero delle fate riuscendo addirittura a far deviare un’autostrada.

Strana terra quella d’Irlanda, isola arroccata sull’oceano atlantico che, nonostante modernità, economia, sgravi fiscali e quant’altro, riesce a mantenere intatta, quasi  pura, la sua anima. 

Il legame che questa Terra ed il suo popolo riescono a mantenere con le tradizioni antiche è stupefacente,   nonostante quella, che qualche poeta un po’ avanti con il prezioso wiskey,  definisce una becera modernità. 


Recentemente, proprio nei  giorni in cui da noi ci si accapigliava su opere pubbliche più o meno convenienti, torna a far scalpore la notizia di un provvedimento singolare: 

l’autostrada della Contea di Clare non doveva seppellire uno dei luoghi simbolo di quella zona, ovvero il Fairy Bush o Cespuglio delle Fate! 

Il Fairy Bush

D’altronde un popolo che conserva gelosamente un antico sentiero di questa parte d’Irlanda interamente dedicato alle fate e al “ piccolo Popolo”, quello degli Elfi, non poteva fare altrimenti.

Si, non poteva certo pemettere che qualche colata di cemento seppellisse una storia che, da queste parti, viene ancora considerata la propria storia.

Artefice di tutto questo un singolare personaggio, Eddi Lenihan, un barbuto cultore della tradizione celtica.

Un seanchai come viene definito anche nella vicina Scozia, colui che tramanda oralmente le storie narrate dagli antichi Bardi, un portatore dell’ “antica tradizione”. 

Eddi Lenihan accanto all’albero delle fate.

All’epoca dei fatti, circa 10 anni fa, quando la commissione incaricata dell’opera stava ultimando i dettagli, il nostro Eddi intraprese una vera e propria battaglia pubblica per  salvare il Cespuglio delle Fate. 

“Un terreno sacro – tuonò lo scrittore sui giornali – non può diventare un posto normale! “

Messa così potrà sicuramente far sorridere molti, ma da queste parti, evidentemente, con le antiche tradizioni non si scherza proprio. 

E la battaglia di Eddi Lenihan ha sortito l’effetto sperato: 

è stata fatta una deviazione per non intaccare quello che viene considerato un punto cruciale del percorso che collega, appunto, l’antico sentiero delle Fate con la natura circostante. 

Non solo, ma le città di Munster e Connacht sono, a tutt’oggi, le tappe principali del “Fairy Trail”, la pista delle Fate, un vero e proprio percorso naturalistico che attrae migliaia di visitatori da ogni parte del mondo. 

L’autostrada deviata

Forse perchè, a detta del nostro Eddi, a ridosso del Templemore Park è possibile vedersi aprire le porticine delle Fate negli antichi tronchi che custodiscono gelosamente la storia del “piccolo popolo”. 

E cosi l’albero sacro è salvo. Come intatto è l’amore di questo popolo magico e fiero per le fate.





Loading...
Close