La banana con farina d’avena è una ricetta deliziosa, potrebbe non piacere a tutti, ma può essere una grande alleata per la dieta.

Benefici

Questa combinazione apporta molte sostanze nutritive: una banana ha bassi livelli di grassi e aiuta nella funzione intestinale, prevenendo la ritenzione di liquidi e gonfiori. Essa contribuisce anche a soddisfare la fame ed è ricca di vitamine e minerali. Inoltre per chi pratica attività fisica, è molto utile per integrare le energie e prevenire l’affaticamento muscolare e crampi.

L’ avena, a sua volta, ha la capacità di migliorare la digestione e controllare alcuni possibili problemi come la pressione alta, il diabete e il colesterolo cattivo. Essendo ricca di fibre solubili e insolubili, aiuta anche a ridurre il grasso.

Si accumula o si perde peso?

Avete mai sentito il detto “La differenza tra la medicina e il veleno è la quantità?” Quindi la quantità ingerita di questa ricetta, determinerà se sarà utile per aiutare la perdita di peso o lo danneggerà, causando l’aumento. Bisogna sapere, infatti, che le banane e l’avena sono ricchi di calorie e carboidrati, il che rende il loro consumo soggetto ad attenzione e moderazione.

Come preparare e consumare?

Secondo la teoria nutrizionista, una banana e un cucchiaio di avena sono sufficienti, e non dovrebbero essere aggiunti latte, cioccolato, miele o zucchero, essendo anche ricchi di calorie. La banana migliore da utilizzare è la banana-mela, che è meno calorica. Consumare questa combinazione al mattino o un’ora prima dell’ esercizio fisico.

Si ricorda inoltre che la quantità di avena adatta, è di 30 g al giorno, che equivale a circa tre cucchiai. Così, quando se ne consuma un cucchiaio con la banana, ricordatelo.

E’ importante ricordare, inoltre, che l’avena dovrebbe essere consumata associandola sempre all’assunzione di 5 o 6 bicchieri di acqua al giorno, dal momento che senza acqua può causare stitichezza invece di aiutare.

SHARE