Se ci tieni alla salute dei tuoi Reni, evita di fare queste...

Se ci tieni alla salute dei tuoi Reni, evita di fare queste 10 cose!

18560

I reni sono organi molto importanti per il corpo umano in quanto le funzioni che esplicano garantiscono l’eliminazione attraverso le urine delle sostanze di scarto. Oltre a comportarsi come dei filtri, i reni regolano i livelli di alcuni minerali come il potassio e il calcio, agiscono sulla pressione sanguigna e producono ormoni.  Inoltre partecipano attivamente al processo di idratazione producendo più o meno urine in base al quantitativo dei liquidi presenti nell’organismo. Se ve ne sono pochi, quando non beviamo ad esempio, uriniamo di meno perché i reni cercano di salvaguardarci risparmiando sull’eliminazione. Al contrario se ve ne sono più della norma.  Da qui è abbastanza comprensibile il motivo per cui è fondamentale mantenerli sani. La prevenzione è come sempre fondamentale e in questo caso è molto semplice da attuare, poiché molti disturbi possono essere messi in evidenza semplicemente osservando le urine. Queste devono essere di norma limpide e di colore giallo e la minzione deve essere regolare e indolore.

nephheader-730x272

Qualsiasi variazione in tal senso può essere un segno che qualcosa non va, soprattutto se è accompagnato da altri sintomi come nausea, dolore, prurito o bruciore, anemia, stanchezza, febbre alta con brivido squassante. Se si presenta una situazione riconducibile ad un disturbo renale è sempre buona norma parlarne al proprio medico di fiducia. Un danno renale può essere causato da diversi fattori ma la maggior parte delle volte l’insorgenza aumenta a seguito di uno stile di vita scorretto o da abitudini sbagliate.

Un infezione trascurata o trattata nel modo sbagliato può causare persino un’insufficienza renale.

Non bere abbastanza acqua Bere poco non favorisce il buon funzionamento dei reni che ricevono in questo caso un afflusso di sangue più concentrato. Questa condizione sottopone i reni ad un lavoro più impegnativo e sfiancante che non permette loro di funzionare in modo efficiente.  Assumere troppo sale  L’eccessivo consumo di sale attraverso l’alimentazione non è un’abitudine sana. La maggiorparte del sale introdotto con l’alimentazione, infatti viene metabolizzato attraverso i reni e quando assunto in cospicua quantità li sovraccarica, causando ritenzione idrica. Tale condizione aumenta il rischio di danni renali e causa ipertensione arteriosa.

Uso regolare di analgesici e anti infiammatori

Quando non ci sentiamo al massimo e abbiamo dolore ricorriamo abitualmente all’uso di farmaci antidolorifici e anti infiammatori, senza pensare che l’uso improprio può causare disturbi a carico di questi organi così importanti. Pertanto il consiglio è quello di usarli con cautela. Dieta ricca di proteine Una alimentazione ricca di proteine sottopone i reni ad un lavoro eccessivo, in quanto il prodotto finale del loro metabolismo, scorie azotate, per poter essere eliminate dall’organismo necessitano di una maggior pressione glomerulare che alla lunga può causare patologie renali e l’impossibilità da parte di quest’ultimi di eliminarle tutte. L’accumulo di queste scorie, rappresentate dagli acidi urici provoca la gotta.  Abuso di sostanze alcoliche Il consumo di alcolici dovrebbe essere limitato a prescindere perché può rappresentare un rischio per la salute in generale. Pur essendo il fegato l’organo maggiormente colpito, a livello renale i prodotti tossici che si sviluppano a seguito della sua degradazione concorrono a causare danni e ostruzioni dei tubuli renali. Tabagismo  Fumare aumenta la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca. Questo comporta un restringimento dei vasi che riduce l’afflusso di sangue a livello renale. In presenza di una patologia preesistente, fumare aumenta il rischio di peggioramento. Bere troppo caffè Secondo alcuni studi, un consumo smodato di caffeina è tra le cause che determinano la formazione di calcoli renali poiché aumenta la presenza di calcio nelle urine. Da ricordare che la caffeina è presente anche in altri alimenti come cacao, alcuni farmaci e alcolici. Per la salute dei reni è buona norma limitare il consumo del caffè a 3 tazzine massimo al giorno.

Ignorare le infezioni più comuni

Trascurare uno stato infettivo può comportare una conseguente infezione ai danni del sistema urinario. Qualsiasi sintomatologia si presenti, ad esempio tosse persistente,stati influenzali,  tonsillite, faringite o altro, consultate sempre il medico di fiducia, che saprà consigliarvi la giusta terapia. Anche assumere antibiotici quando non è necessario sottopone i reni ad un maggiore stress.

Dormire poco

Sappiamo che la mancanza di sonno causa diversi disturbi a carico di molti organi e non sono da escludere i reni. I tessuti si rinnovano durante la notte e inoltre dormire poco, secondo recenti studi può rappresentare un fattore che predispone le arterie all’ostruzione, con conseguente ipertensione arteriosa, che come già descritto non si dimostra salubre per i reni.

 

fonte

SHARE